Ora leggendo
Disimballaggio Xiaomi AirDots Pro 2
Xiaomi AirDots Pro 2

Abbiamo già testato la prima generazione di AirDots e cuffie di marca redmi. Ora abbiamo raggiunto le migliori e più costose cuffie wireless che Xiaomi ha nella sua offerta, vale a dire Xiaomi AirDots Pro 2. Dacci una settimana per la recensione, per ora, ti invito a disimballare le nuove cuffie.

Xiaomi AirDots Pro 2 verrà confrontato con il modello precedente, ovvero AirDots e il più grande concorrente, Apple AirPods. Per quanto riguarda la confezione del prodotto, secondo me, Xiaomi perde definitivamente l'azienda di Cupertino.

Le cuffie sono collegate a una scatola di carta con un nastro trasparente, una soluzione economica. Se il prodotto dovesse aspirare alla classe premium, Xiaomi avrebbe potuto provare di più. AirDots Pro 2 dovrebbe essere nel caso, eliminiamo il caso in cui si trovano le cuffie. Sfortunatamente, Xiaomi non ha ancora copiato lo stile del packaging e la magia dell'associazione da Apple.

Insieme alle cuffie riceviamo una custodia e un cavo di ricarica, da USB A a USB tipo C. La custodia ha un diodo che indica lo stato di carica e lo stato della connessione bluetooth. Sulla parete laterale della custodia è presente un pulsante per attivare l'accoppiamento.

Il design delle cuffie è molto simile agli AirPod di prima generazione, ma il prodotto Lei Jun è stato creato con materiali di qualità inferiore, plastica di seconda scelta. Puoi sentirlo quando raccogli la custodia o le cuffie stesse.

Xiaomi Mi Air 2 -3

Che dire dell'audio? Xiaomi AirDots Pro 2 può gestire?

Le mie prime osservazioni sono positive, giocano molto pulito. L'unica cosa a cui posso attenermi sono i toni bassi, vorrei avere più bassi.

Queste sono solo le mie prime impressioni, "calde". Le cuffie testeranno @mac. Torna tra una settimana e scoprirai se il prodotto Xiaomi può essere un sostituto più economico per AirPods.

commenti 2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Scroll To Top